venerdì 20 dicembre 2013

Harts Lane: galleggiare

(Cristiana fuori con Sigrun e Tisna, una festa a Peckham, con musiche di David Bowie, io a letto dovrei dormire, non ho neanche visto Poirot - che vedo in assenza di Cristiana - ma sento Shadi su skype, Jacopo non prende sonno, le gatte girano per casa come giocassero a Risiko -il Kamchakta è mio! - e quindi scrivo).

La parola galleggiare, per vizio e deformazione mentale, associavo alla metafora del vivacchiare, poi da lunedì sera galleggiare ha ripreso il senso letterale dello stare a galla, e poi dell'essere leggero: i timpani a pelo d'acqua, un moto ondoso magari lacustre o di un mare omerico, un peplo bianco, leggero. Un mistero sereno, un caos calmo.
Galleggiare alla rovescia: sospesi dall'alto, l'acqua che non ci fa cadere, l'acqua al posto del cielo.

Mi è sembrato un augurio, che mi prendo e rilancio a piene mani.
Nella realtà - semmai esista davvero - è un video di Antonella Ferrari, uno dei tre nella mostra di chiusura del 2013 in quel di Harts Lane (con Andrew James e Sarah Doyle).

http://hartslanestudios.org/

Harts Lane intanto e' diventata una cosa seria, Cristiana direbbe che lo e' da sempre, da quando lei insieme a Sigrun, Tisna e families hanno deciso di squottare lo spazio, allora un garage unto e bislacco, ma affascinante con le sue pareti di mattone, le lamiere, la biacca sui muri.

(e Cristiana dice "ho squottato" serafica e professionale come se stesse parlando di una cosa inevitabile da fare di cui lei sia assolutamente consapevole) il Comune di Lewisham ha riconosciuto lo spazio non solo come un asset importante per New Cross Gate, ma come legalmente occupabile (e affittabile) ai fini culturali per i quali e' nato.

Mulled wine, le luci basse, il chiarore dei video, gli artisti e i loro amici, io che cazzeggio e chiacchiero senza costrutto, al solito, vagheggiando il mio locale, mentre distribuisco qualcosa da mangiare e da bere.

Galleggiare, sospesi, la confidenza dell'acqua, il verde, ma anche il zaffiro e il purpureo dei mari e dei laghi nelle nostre balneazioni estive.

Nel video di Antonella le chiare e fresche e dolci acque del lago di Garda, non il mare come verrebbe da credere.
(Cristiana rientra da Peckham, con foto e autografo del batterista degli Spandau Ballet, puntini, puntini, puntini)

Nessun commento:

Posta un commento