domenica 4 agosto 2013

No.178 New Cross Road

L'abitudine di fare colazione fuori. Da single. In piena singletudine.

Che fa rima con pinguetudine: si mi guardo a tutto specchio nudo di profilo, paio una pera, un pinguino.
Non abbiamo specchi interi in casa. Cristiana non ne ha bisogno, per una ragione opposta alla mia.
A lei il nero sta bene, a me snellisce.
Gayle ieri a dirmi che non sono affatto grasso, mi sarei divorato il fish and chips del suo di lei piatto!

Le ostriche carnose e dolci di Mersea Island facevano da integratori vitaminici. Le ostriche che in questi posti davanti al mare costano 60 centesimi l'una...
Mi sono trattenuto, poi Gayle mangia come un pulcino.

Ma certo che non sono grasso, splafono sui lati. Credevo fossero manigliette, era un pinguino.
Comunque sono a colazione in un locale della comunità, di recentissima apertura gestito da una charity, la Toucan Employment, che inserisce nel mondo del lavoro persone con difficoltà di appredimento e disabilità.
Bello avere un café, si dice community cafè, sotto casa o quasi. Sentire che l'area e l'aria con l'area stanno cambiando.
Entrano coppie giovani scapigliate, tatuate e in infradito, con bambini scapigliati e in infradito, single, ragazzi e donne, avidi tutti di english breakfast.
Non può mancare l'intellettuale di sinistra in completo kaki, l'occhiale al naso e i capelli in trincea.

Io il solito cappuccino che di italiano ha solo il nome e un croissant formato zampogna.Ho pranzato
Siamo anche riusciti a tenere aperto l'ospedale di Lewisham, alla faccia dei tagli del Governo.
Non c'entra niente, ma era per dire che abbiamo ancora un'anima, questo quartiere, questa città, questo paese.

Nessun commento:

Posta un commento