venerdì 24 maggio 2013

You will never be safe

Mercoledì alle undici di sera: venti minuti almeno di sirene, le auto della polizia giù sulla statale vanno verso Woolwich, a 6 miglia da New Cross Gate

Sono passate otto ore dall'accoltellamento (un eufemismo) del pomeriggio, ma i militanti dell'English Defence League, chiamati a correo sulle pagine di twitter e facebook dai British patriots, si scontrano con la polizia, minacciando un possibile attacco alle moschee londinesi. 

Il Guardian commenta che nemmeno l'IRA sarebbe arrivata a tanto: puntare con la macchina un soldato, trascinarlo in pieno giorno in mezzo alla strada e infliggerli colpi di macerte e coltellate sotto gli occhi di occasionali passanti. 

Proprio mercoledì tornava sui giornali la foto dell'attentato del 20 luglio 1982 ad Hyde Park: l'IRA fece scoppiare una bomba di chiodi mentre passava la cavalleria reale: quattro soldati morti (e sette cavalli).
Pare si sia finalmente trovato il colpevole (ma gli accordi di pace non avevano messo una pietra sopra il passato?)

Woolwich 2pm: l'omicidio e l'omicida in diretta, con tanto di intervista e telecamere: Bruto uccide brutalmente Cesare e poi parla ai senatori di Roma, occhi spiritati, slogan, le mani ancora insanguinate e il machete. 
Azione! la polizia arriva, sparatoria, gli omicidi, gravemente feriti, vengono portati all'ospedale.

Alla macabra scena si consacra il circo mediatico, mentre il soldato muore - il nome dato il giorno dopo per un residuo di pudore e a guardarne il pallore, quel volto oggi sembra un santino sacrificato alla modernità -  e noi si guarda a sei miglia di distanza.

Volano i coltelli, l'arma più accessibile, utilizzata per il fai da te della vendetta di quartiere, un far west, non tanto far, e ormai troppo west stile.

La città diventa pericolosa - prima invece era un idillio.
Terrorismo o terrore?

Cittadino guardati da chi si imbatte sul tuo cammino! ma come? se siamo parte di e circondati dal melting pot più vario e più libero di sempre?
In nome di dio e dello stato laico.

Accetta la diversità, ma di qualcuno sarà la colpa o no? chi ha vibrato il colpo? 
chi ha lasciato l'ortica salire? ma di questa zuppa l'ortica è ingrediente.

Giovedì sera di nuovo le sirene. La paura del nemico teneva insieme il popolo, ma il nemico era fuori dai confini,  parlava altre lingue altre culture altri tempi.

Ora You will never be safe.
Noi intanto si va al mare.
Whaam


Nessun commento:

Posta un commento