sabato 9 febbraio 2013

Little Chagall

Mai parlare male di un ristorante italiano a Londra
intanto perchè non si dice il peccatore ma solo il peccato (in questo sono ancora molto cattolico e romano, gli inglesi trovando il peccato noioso se la prendono con il peccatore al quale per espiare non rimane che sparire) 
e poi perchè di italiano non ha nemmeno il nome e di siciliano una pallida traccia lasciata forse da un emigrato del dopoguerra.

Da un ristorante che si spaccia italiano accetterei pure la foto di lui in Lambretta e lei in sciarpetta svolazzante su dolce vita, tutto accetterei, tutto... tranne i poster incorniciati di Chagall e la Parigi di Cartier Bresson alle pareti!


La foto non c'entra nulla con il postaccio di cui sopra, ma rende l'idea e trovasi nella vetrina di una libreria di usati e antichi a Blackheath.

Nessun commento:

Posta un commento