mercoledì 8 agosto 2012

Razzmatazz vs Beach Volley

proprio come in una discoteca e la location, da urlo (ma come scrivo?!), St James Park, Horse Guard Parade. 
Sto vedendo due semifinali di Beach Volley, non importa quali, in curva Downing street, il casino è tale che David Cameron può sentirci (e che ci senta!).

Tra un'azione e l'altra scatta la musica school disco, nei time out entra un corpo di ballo, ovviamente più corpo che ballo, e la folla si scatena, batte i piedi, fa la ola, ad un squillo di tromba stonata risponde con un applauso, non tace mai. 
E quando i volontari spianano con enormi rastrelli il campo da gioco parte il jingle di Benny Hill.

Sono in terza fila e mi diverto come un matto e ho l'impressione che il divertimento valga più della partita... le donne comunque (Usa vs Brasile) più eleganti degli uomini (Germania vs Olanda).

Si chiama vibe, un po' ubriaca e crassa, da pub con discodance, nel cuore politico della città.

Il momento clou (androidamente filmato): le Horse Guards che entrano a colpi di fanfare con il tradizionale cappellone nero e suonano un pezzo con due rapper a me sconosciuti mentre il corpo di ballo (più corpo che ballo) ancheggia.

Pioviggina piove non piove. Cielo viola cielo nero, vento.

Londra val bene una spiaggia.

1 commento:

  1. Fra. Sei riuscito a farmi vivere le emozioni del bordo pista allo "stadio" di horse guard parade. mamma mia che bello!!!!
    grazie ;)

    RispondiElimina