mercoledì 25 gennaio 2012

Oxleas Wood

Mai fidarsi del tom tom (nome onomatopeico per navigatore), la voce di donna che lo abita non porta mai alla destinazione impostata, ma molto vicino, un modo per ricordarci che le cartine stradali e le domande ai passanti, a finestrino abbassato, sono ancora un segno di umanitá.

Destinazione sud est dunque, Oxleas Wood, una delle foreste decidue piú antiche dell'isola, situata nel comune di Greenwich; noi si parcheggia sul colmo della collina di Shooters Hill, precisamente a Ankerdine Crescent;  da qui sopra il Tamigi pare un lago svizzero e il capannone dell'O2 un enorme ombrellone bianco che riverbera la luce del sole. Giornata adatta per un gita ottimista al limite dello scoutismo.

Attraversata a piedi la A2, dopo qualche minuto ci troviamo davanti una specie di rifugio con il tetto a capanna, la cafeteria, rivolta a sud verso un enorme prato in pendenza (il common) sui due lati i boschi. Se non fosse per il rumore del traffico in lontananza, pare di stare in montagna.

L'ideale per me sarebbe starmene al sole, seduto al tavolo, sorseggiare una bevanda di caffé, mentre i bambini al playground fanno esercizi ginnici. Ma oggi faccio il padre, mio suocero non c'é, peccato! lui si sarebbe trasformato in un coetaneo dei miei figli e li avrebbe fatti correre con rigore e disciplina.

La mia dottrina quisilegge non puo' nulla contro la sua dottrina quisisana, ovvero aria aperta, scoutismo, ardita competizione e spirito olimpico, mica libri, etimologie, ricette e trasformazioni sociali.
Sempre lui si sarebbe poi divertito a fare bird watching in cerca di pappagalli... sí perché i piratical parrots riempiono Oxleas Wood; per ragioni che non ho ancora scoperto, esiste una colonia numerosa nei boschi del sud est londinese. Sono piccoli ma di un verde cosí vistoso che d'inverno e con gli alberi spogli si distinguono subito.

A dire il vero prima di andare a vedere i pulitissimi quattro ruderi di Lesnes Abbey, avremmo dovuto visitare a due passi dal common il Severndroog castle, che la vedova ha dedicato al marito capitano dei mari e vincitore sui pirati.

La pirateria una volta si combatteva per mare.

1 commento:

  1. Pur di visitare qualche sito fuori Londra nella campagna inglese come quello che hai descritto mi convincerò a salire sulla PRND 321 VAUXHALL (solo il nome mi mette ansia) .
    Non vedo l'ora!!!!
    A presto
    La Pol

    RispondiElimina