mercoledì 16 novembre 2011

Super Mario fragilistichespiralidoso

Longanesi nel 1953 profetava “gli italiani non vogliono un dittatore, attendono un impresario”.

L'Impresario l'abbiamo avuto e tale è stato fino all'ultimo, quando sentendo odore di bruciato è volato a casa per vedere come andavano gli affari di famiglia.

L'orgoglio gli ha giocato qualche scherzo, compreso l'ultimo video: la calza anziché sulla telecamera, come venti anni fa, era appiccicata al volto, il Fantomas dei film con Louis de Funès.

Sic transit Gloria Gaynor
.

Poi mentre l'Impresario settantacinquenne si stava dimettendo (la BBC con set to resign e the outgoing PM, rendeva plasticamente l'idea), ecco il coupe de theatre: l'ottantaseienne Presidente cooptava (sotto dettatura o quasi) il migliore (o presunto tale) e come ai tempi della res publica romana eleggeva un dictator (in pectore per nemmeno un minuto) a tempo (in)determinato.
Prendere o lasciare, altrimenti il baratro.

Quando poi finalmente l'Impresario settantacinquenne si dimetteva di sabato sera nel pieno dei consigli per gli acquisti, fuori dai palazzi si cantava "Bella Ciao" e altre amenità.

L'aria del Don Giovanni "Madamina, il catalogo è questo" o, come dice Marta, La Bella Gigogin avrebbero reso meglio l'idea di quello che andava in scena: la solita commedia all'italiana.

L'Impresario ha lasciato non un vuoto, ma il nudo vuoto, un assordante silenzio.
La colpa poi non è solo sua, la sinistra non ha fatto meglio. Anzi.

Ora Super Mario Poppins aprirà la borsa e farà il secondo nuovo miracolo italiano, sotto la luccicante confezione del governo di unità nazionale o di transizione o dei Bot...
Viene da chiedersi en passant come d'improvviso i tacchini possano applaudire il cuoco che li cucinerà allo spiedo...

Dall'Impresario al Tecnocrate dunque, la BBC precisa: the non-elected 68 years old economics professor and former European Commissioner.... ovvero chi meglio del carnefice può salvare la propria vittima?

Insomma la politica in vacanza e commisariata, un paese in mano al reparto geriatria, sotto controllo e dettatura della BCE e dell' IMF. Dal piano Marshall al piano Lagarde.

Disfattismo? Non sono in grado di suggerire alternative.
Direi le urne: non è un caso che Porcellum si traduca PIG (ok PIGS se ci mettiamo la Spagna).

Ultime domande:
i quarantenni dove sono? a casa?
e la sinistra? annacquata nel senso di responsabilità? o a pezzi e Bocconi?

Previsione:
Super Mario Poppins sarà Presidente della Repubblica e le prossime elezioni saranno Casini! Magari il contrario.

Calmi gli altri mari.

*Dovrei mettere il banner di quel corvaccio di Yossarian... non conosco il ragazzo ma temo che abbia ragione. Val bene un'occhiata anche a Leonardo Clausi e a Odifreddi, non meno consolante.

1 commento:

  1. Che il pessimismo cosmico sia con te fratello!...ops, cugino!

    RispondiElimina