venerdì 1 luglio 2011

Dieci negozi per me posson bastare (by Valeria)

Shopping: snob o meno, sine nobilitate o cum nobilitate, non riesco a farne a meno.
La carta striscia, il contante sparisce e io riluccico, povero ma bello.

Talvolta lo shopping è liberatorio, ogni tanto compulsivo, spesso premiante quando sento di meritarmelo... e io modestamente lo meritai.

Come ogni religione, lo shopping tende all'idolatria e ha bisogno di sacerdoti, ma non è maschilista... io infatti seguo come una pecorella smarrita i consigli di Valeria Donati, la mia sacerdotessa dello shopping.

L'avevo preannunciato qualche mese fa... ora è finalmente arrivato il momento di divulgare la lista dei dieci posti top shopping di Valeria. Senza dimenticare che questi sono i giorni dei saldi, quindi dei soldi e poi delle illusioni. Ecco la lista:

"TAPISSERIE da non perdere sotto Natale per le Christmas stocking: delle vere opere d'arte.

BUTLER&WILSON per gioielli unici, barocchi e oltre il kitch

TATTY DEVINE famose per le Name Necklace

THE HAT GALLERY in Conduit Street dove si trovano cappelli di ogni genere e brand

TOP SHOP tempio per le londinesi (indimenticabile la linea firmata dalla Moss)

OFFICE per le scarpe da ginnastica, introvabili in Italia

ALL SAINTS (il più bello a Commercial Street o a Covent Garden) per le graphic tshirt e i vestiti

ANYA HINDMARCH a Sloane Street ma in particolare il Bespoke SHOP a Pont Street dove si trovano le famosissime Bespoke Ebury e Be a Bag ovvero come personalizzare con dediche tutta la piccola pelletteria e borse.

LULU Guinness al 3 di Ellis Street (traversa di Sloane Square) con le famose borse fatte a lips e le altre in stile anni '50.

MULBERRY (anche per lo shopping last minute in tutti i terminal di LHR) Bond St, Brompton Rd., Covent Garden...per le borse, la più famosa Alexa e Bayswater, da poco in Italia, anche se non esiste ancora il monomarca.

Da ricordare sempre e comunque i tre templi della moda inglese: Vivienne Westwood, Stella McCartney e Alexander Mc Queen: esistono anche in Italia, ma Londra è Londra!"

*in foto busto del Fra con un esemplare di Butler&Wilson

1 commento:

  1. guida utilizzima appena sharata su google+ (se vuoi invito fai un fischio ;)

    RispondiElimina