mercoledì 30 giugno 2010

Riso easycooking con fagioli a forma di rene flottanti nello stesso

-Prendi una pentola anche grande e poi buttaci del riso easycooking, una cosa tipo tre caraffe, lo copri d'acqua... anzi l'acqua tanto così oltre il riso, poi chiudi con il coperchio.
Ho visto che tu non metti il coperchio quando la pasta bolle*, però con il riso fai così che fai prima.
Poi prendi il barattolo di kidney beans (ovvero i fagioli a forma di rene) e butti il contenuto di una scatola nel riso.

-Scusa Nicola (pronuncia Nicolà) non scoli i fagioli?

-Ma va'! fai prima se butti tutto dentro, cinque minuti ed è pronto.

La ricetta di cui sopra, per cinquanta bambini, dicesi veloce, ha un sapore non salato, arricchito dall'acqua di scolo contenuta nel barattolo di fagioli a forma di rene; il riso mantiene la stessa consistenza di pura plasticazza sia che lo cuociate dieci secondi, sia un'ora ed un quarto.
Nicola (pronuncia Nicolà) lo lascia bruciacchiare sul fondo pentola per aggiungervi il gusto del carbone.
Nel ciotolone di portata si vedono flottare una sessantina di fagioli rene in quasi quattro chili di riso biancastro.

Per dosi casalinghe fate, avventori, le dovute proporzioni, ma fottettevene alla grande, così fate prima.

*per cucinare la pasta con il metodo Nicola (pronuncia Nicolà), basta sostituire la parola pasta alla parola riso nel testo appena letto... e a proposito di pasta, qui un'altra ricetta di Nicola (pronuncia Nicolà).

4 commenti:

  1. anche in un'altro posto che TU conosci bene per averne assunto la direzione artistica per qualche anno la cucina è alquanto flottante, diciamo che sta tristemente affogando... persino le albicocche erano di pietra (ma non dell'artista, proprio del materiale). Pupi, quella dell'affogato al caffè.

    RispondiElimina
  2. ...manca un bicchio di birra...
    e credo sia la coronazione di un perfetto cibo "punk"...non credi?!
    ecco perchè i Clash sono nati lì da voi...
    ecco perchè... ...
    :-)
    simo

    RispondiElimina
  3. grazie pupi, ti posso chiamare anche io così? o è territorio geologico?!
    quel direzione artistica ti porta in cima alla classifica... e se non sembro troppo susanna agnelli quando rubricava su Oggi rispondo anche al Simo.
    Appena posso mi vado a cercare la cucina dei Clash, Strummer era uno da fagioli in scatola o poco più, non credo avesse tempo di nutrirsi o magari invece...
    la definizione di cucina punk poi si addice a quella fancazzista dell'assemblamento cibi che è Nicola (pronuncia Nicolà).
    fra

    RispondiElimina
  4. mmmh, passare da boggio a pupi è veramente compiere un salto di confidenza che... come osi? Va bene, accordato, ma non so se chiamata a voce -non di geologo- capirò che sono io. Pupi

    RispondiElimina