lunedì 14 giugno 2010

La caduta del muro

prima















durante...





ci sarà anche un dopo... dopo la polvere, il disordine, la confusione, anche dentro la testa...

Ma immaginare aiuta! e quando c'è più spazio l'immaginazione scorrazza libera, poi c'è anche più luce e la casa diventa, senza quel muro, più ospitale, meno nascosta.

2 commenti:

  1. Condivido.. e poi il pavimento della sala è bellissimo!Pupi ristrutturatrice in Occhieppo

    RispondiElimina
  2. Tear down the Wall! Pensavo intensamente a questa frase dei Pink Floyd mentre inutilmente cercavamo prima di sverniciarlo e poi di imbiancarlo: sembrava durissimo, ma la testa degli strocchigella lo è di più: bravi!

    RispondiElimina