mercoledì 28 aprile 2010

Impossibile senza nonni...?

Mentre ero in Italia mi è capitato di leggere un articolo intitolato più o meno 'In Italia si risparmiano 40 milioni di euro ogni anno grazie ai nonni' (il titolo non ha molta importanza, visto che articoli del genere escono spesso sui nostri giornali).
Ancora oggi ci penso, e non riesco a togliermi dalla testa che ci sia qualcosa che non vada.
A Londra di nonni non ce ne sono molti, eppure la città è piena di mamme e bambini. Anzi, qui è normale vedere famiglie con 3 o 4 figli tutti piccoli. Come fanno senza nonni? Semplice, ci sono i genitori e i servizi ad occuparsene.
Dagli asili alle childminder (baby-sitter collettive che quindi costano meno), dai pre-scuola ai dopo-scuola, dai corsi organizzati direttamente nelle scuole (a cifre tipo 2,7€ per una lezione di danza o musica) alla mensa scolastica che costa 1,5€, dai dentisti (!) alle medicine completamente gratuite per gli under 18, dai parchi con le ludoteche alle biblioteche con laboratori creativi gratuiti.
Insomma, il punto è che i genitori non hanno bisogno dei nonni per sostenere i costi di una famiglia, ma possono cavarsela da soli pagando cifre modeste e organizzandosi con altri genitori. In Italia, invece, siamo 'costretti' a mandare i figli coi nonni (se si ha la fortuna di averli), perché i servizi a sostegno delle famiglie a cifre abbordabili non esistono.

1 commento:

  1. ...la voglia di trasferirmi aumenta sempre più...:-(

    RispondiElimina