giovedì 18 febbraio 2010

Riflessioni

Ormai è tradizione. Al sabato mattina si compera il Guardian weekend edition, il classico quotidiano che nel week end - per modici 2 pound - esce rimpolpato di magazines, review, guida della settimana, della tv etc...
Il fra comincia a bramarlo il venerdì pomeriggio e sogna di interi fine settimana passati sul divano a sfogliare e leggere, matita in una mano, dizionario nell'altra (la secchia). Io invece (la superficiale che comunque predilige la Kinsella alla Yourcenar...) mi dirigo subito sulle cose che mi piacciono di più, sapendo già che tanto il tempo per leggere tutto non ce l'ho. E tra queste, ovviamente c'è il magazine (quello con gli articoli facili...)...Lì una cosa mi ha colpito e indotto a rifletterci su nelle ultime settimane. Nella classica paginona di intervista a schema fisso a personaggi più o meno famosi (insomma niente di nuovo rispetto i nostri patinati del sabato) una delle domande è: escludendo proprietà immobiliari, qual'è la cosa più cara che hai mai comprato? beh, la domanda è meno banale di quel che sembra. Io ci ho pensato, e le risposte che mi sono data non mi sono piaciute molto...(quindi intendo rimediare!).

Nessun commento:

Posta un commento