giovedì 4 febbraio 2010

London Fields


"Questa è una storia vera, ma non riesco a credere che stia veramente accadendo. E' la storia di un omicidio. Non riesco a credere alla mia fortuna. E' anche una storia d'amore (credo), la cosa più strana che poteva acccadere in questa fine di secolo ed alla fine di questo giorno maledetto.
E' la storia di un omicidio. Non è ancora accaduto. Ma accadrà. (Meglio così). Conosco l'assassino, conosco la vittima. Conosco l'ora, conosco il posto."
E' l'inizio di London Fields, di Martin Amis, scritto nell'ottantanove e ambientato in una Londra di fine millenio.
Non male vero? il libro scorre improbabile e reale, forse anche un po' bulimico...
London Fields è un parco ed anche un'area di Londra, nel vibrante Est, quello del distretto di Hachkney. Al parco si può arrivare percorrendo Broadway Market street dal Regents' Canal, magari di sabato in occasione del mercato... gustando al numero 4 una pie da F.Cooke's pie and mash shop.
(Il libro di Amis è stato da poco pubblicato da Einaudi come London Fields, dopo l'edizione Mondadori dal fuorviante titolo Territori Londinesi)

Nessun commento:

Posta un commento