martedì 19 gennaio 2010

Grande Gayle...



















La famiglia finalmente esce al sole, (mi taglio i capelli-oooooooooo- non posso farmi vedere bello come un cesso da una come gayle)... all'appuntamento di Columbia road c'è da vedere il nuovo nato: lorin, pronuncia francese lorén. Li aspettiamo all'angolo di Ezra street davanti al Royal Oak Pub, un po'gelati, gayle in ritardo come una artista che si rispetti, matilde fan di tre improbabili jazzisti di strada, di cui uno, il "valigista", decisamente ubriaco. Okkupiamo metri quadri del Flea Pit Cafè a brioches ormai finite, donne con donne uomini con uomini... cacca d'ordinanza per Jacopo che chiede di essere lasciato solo in una mono-toilet schifosa, io che rimpiango l'igiene transalpina; i tavolini del locale in stile vecchia-Stoccolma si intonano con il nostra welfare state. Mathias regge il piccolo come una porcellana cinese, io ostento sicurezza da parent control.

Nessun commento:

Posta un commento