sabato 30 maggio 2009

Cercare Casa #6 - se la sicurezza è un'ossessione...

Volete avere un'idea di quante auto sono state rubate l'anno scorso esattamente sotto casa vostra? O quanti ladri sono entrati nella casa in cui voi volete comprare un appartamento?
Gli inglesi non lasciano nulla al caso. Tanto più se si tratta di casa, scuole, o crimine.
Siamo così incappati in un sito della polizia di Londra che, con una precisione chirurgica riporta quartiere per quartiere, strada per strada, il numero e la tipologia di crimini commessi. Basta semplicemente fare un clic su maps.met.police.uk
per avere tutti i dati.

venerdì 29 maggio 2009

Lunedì 25 - i 1000 di Paola Pivi

Oggi tutto è chiuso a Londra. E così posso tornare alla Tate senza troppi sensi di colpa...
Passo quasi due ore in libreria ma non trovo niente di interessante. Allora prendo il libro che mi ha regalato Valeria sulla vita di Ileana Sonnabend e salgo al Caffè del settimo piano, da dove la vista è mozzafiato!! Alle 5 scendo. E' ora della performance di Paola Pivi.
Il mezzanino della Turbine Hall è già chiuso al pubblico, che nel frattempo si stipa sui lati e sulla rampa al piano inferiore.
Il portellone sul lato opposto si apre e piano piano escono le 1000 persone convocate da Paola. Loro guardano noi, e noi guardiamo loro. Loro fotografano noi e noi fotografiamo loro. Arriva Paola e il countdown sui monitor ha inizio. Al via, le 1000 persone esplodono in un urlo all'unisono e una grande emozione mi sale direttamente dalla spina dorsale. Per pochi secondi le migliaia di persone nella pancia della Tate non sono più dei singoli visitatori ma un gruppo compatto che condivide un'esperienza di liberazione e unione. Non un assistere e un partecipare, ma un'incredibile sensazione di esserci, insieme. (VIDEO, non fatto da me...ma da qualcuno che mi era di fianco!)

giovedì 28 maggio 2009

La Fulham di Pino

Colazione inglese, uova, bacon, salsiccette, fagioli (!) e pane imburrato con Kam e Luca. Poi prendo la bici di Maria. Ho bisogno di vedere la città, di conoscerla, di capirla, di penetrarla.
Raggiungo il Kew Bridge dopo un'ora lungo la sponda sud del Tamigi, attraverso una riserva naturale che ti chiedi se sei a Londra o in una sorta di foresta equatoriale.
Poi Chiswick High Street e ancora a nord verso Wendell Park. Prima sosta, esattamente di fronte alle finestre della casa su cui avremmo fatto un'offerta.
Gironzolo ancora un po' nella zona e poi giù verso il caos di Hammersmith, e più giù ancora verso la Fulham che piace a Pino. Fulham infatti è diversa dagli altri quartieri. Sembra un villaggio, con negozi sparsi un po' ovunque, tra le case. Cosa assai rara qui. Percorro Lillie Road, la via degli antiquari...certo un posticino qui non mi spiacerebbe.
Per raggiungere Fulham Road la mappa mi suggerisce di tagliare attraverso un parco...che scopro essere il Brompton Cemetery, immensa distesa di tombe di pietra antichissime. Solo con la bici puoi attraversare un posto così. Finchè una statua mi colpisce, qualcuno le ha regalato una rosa gialla.
Seconda pausa ai Fulham Palace Gardens. Io e... circa 10.000 tifosi del Fulham che si stanno dirigendo a vedere la partita.
Ritorno a Sud del Tamigi attraverso il Putney Bridge e poi giro a destra lungo la Richmond Road.
Sei ore di bici escluse le pause. E con la mente comincio a sbranare il barbeque di questa sera.

mercoledì 27 maggio 2009

Sabato 23 - Rotola Londra

Ho passato la mattinata a prendere appuntamenti con le agenzie. All'una sono uscita per ritornare a vedere la casa di Quensdownroad (quella che piace tanto al fra) e poi via veloce alla Tate attraversando Londra da Nord a Sud, come sempre sul primo sedile al secondo piano di un bus rosso.
Lì c'erano già Maria, Michelangelo e Luigi, pronti a far rotolare la sfera verso il centro di Londra. Lì c'erano anche Paola Pivi e il suo compagno, Hanna Reichardt, Valeria, Ettore e Dorina...
La sfera ha cominciato a rotolare, fuori dalla Tate, su per il Millennium Bridge, di mano in mano verso Saint Paul Cathedral. E poi a sinistra, tra le vie surreali di un sabato pomeriggio nella City verso il Tamigi, dove un paziente battello l'ha riportata sull'altra sponda e, per le mani divertite dei bambini, è riscivolata nel ventre scuro del grande Museo. VIDEO(fatto da me!)

giovedì 21 maggio 2009

Dove andare #3 - Hoxton Square

Qualche giorno fa ho visto Gayle.
Lascio sempre lei a decidere dove incontrarci, e lei, persona di buon gusto qual'è, mi fa scoprire angoli di Londra o locali al di là dell'ovvietà di uno Starbucks o di un Costa.
E così l'alltro giorno ci siamo incontrate a Hoxton square, nel centro di Shoreditch (si può scendere a Old Street, Northern Line).
Due sono le cose che si possono fare in Hoxton square: primo, visitare la White Cube, uno degli spazi espositivi più importanti di Londra. Ne vale la pena, non solo per le mostre d'arte contemporanea, ma anche per l'architettura...si tratta infatti di un edificio industriale degli anni '20 completamente restaurato e ampliato.
Secondo, fermarsi al Cafè Bar Macondo, piccolo sulla sinistra della piazza. La vetrina dei dolci è magnifica (io ho preso una fetta di torta al cioccolato strabuona oltre che enorme!) e anche i piatti freddi erano molto molto invitanti, e poi caraffe di acqua, limone e menta...e ovviamente vista sulla White Cube!

martedì 19 maggio 2009

Dove andare #2 - Sabato 23 Pistoletto alla Tate!

Dal sito della Tate...
N
ewspaper Sphere
Michelangelo Pistoletto


One of the key protagonists of arte povera, Michelangelo Pistoletto will recreate his seminal action Walking Sculpture in London, first performed in 1966 on the streets of Turin. The original sculpture Ball of Newpapers, a two metre globe made of newspapers, which embodied the constantly shifting, newsworthy events of life over a two-year period, was taken for 'a walk' through the streets of Turin with his wife Maria Pistoletto in an action entitled Walking Sculpture, creating a political, yet playful gesture.
For UBS Openings: Long Weekend a contemporary replica of the original sculpture will be made using today's newspapers to represent today's political and social condition. It will be rolled by Michelangelo and Maria Pistoletto from Tate Modern, across the Millennium Bridge, through parts of the city, and then complete it's journey back to Tate on a boat.
More info

giovedì 14 maggio 2009

Cibo #1 - se vi piace la cucina thai

Possibile che non abbia mai scritto niente sul cibo?
Beh, l'occasione me la da Emiliano (un amico del manu che fa yoga con me) con cui ho cenato lunedi'.
Lui era a Londra per un convegno e gli ho proposto di vederci davati alla National Festival Hall per poi andare in un ristorante tailandese li' vicino.
A quell'ora South Bank era strapiena di gente che camminava, beveva, mangiava...bello!
Io ADORO la cucina thai! Siamo andati da Wagamama, una piccola catena di ristoranti che raccomando vivamente a chi desidera avvicinarsi al cibo esotico...E' buona, veloce, costa (relativamente) poco e l'ambiente e' sempre piacevole!

Cercare casa #5 - il mercato e' fermo!

Dopo la settimana a Londra con m. pensavamo di essere molto vicini all'acquisto!
Stoke Newington Church ci era apparsa come l'isola del tesoro.
Purtroppo pero' la situazione economica generale sta spingendo i proprietari a non vendere...
I prezzi sono piu' bassi di un anno fa e chi puo' si tiene la casa (o la mette in affitto) in attesa di tempi migliori.
Il risultato ovviamente e' che l'offerta e' poverissima...
Che fare?
Buttarsi su quello che c'e' e (oltra a sperare che vada bene...ma questo comunque...) abbassare un po' le nostre pretese (e qui gia' so che molti se la ghignano...figurati se gli strocchi si accontentano di una casa mediocre!) o aspettare...
Ma noi di aspettare non abbiamo piu' voglia...
Anzi, gia' penso al trasloco, all'estate qui, alla prima notte tutti e quattro a Londra!
Mhhhhh....dilemma.

giovedì 7 maggio 2009

Scuola #2 - Le Primary 4

Ofsted, se non lo vedevo non ci credevo
Da tempo mi chiedevo come facessero gli inglesi a capire quali fossero le scuole buone a Londra.
Ok, ci sono quartieri in cui è evidente la mancanza di servizi adeguati e altri in cui lo standard è molto alto, eppure il calcolo non era immediato.
Bene, finalmente l'ho scoperto. Si chiama Ofsted, ed è un sito governamentale che pubblica l'elenco di tutte le scuole (non solo Primary) della Gran Bretagna con relativo report qualitativo! Ci sono ispettori che monitorano costantemente l'andamento degli istituti e stendono relazioni con punteggi. Praticamente ogni 2 o 3 anni ogni scuola viene rivista e il report aggiornato. Ci sono nomi e cognomi dei presidi, elementi positivi e negativi, suggerimenti e constatazioni di merito.
E tutto è lì, online.
Al di là dei vantaggi in termini di praticità e trasparenza, mi sembra che l'elemento più interessante sia lo stimolo al miglioramento che questo sistema innesca. Sapere quanto vali è sempre un buon punto di partenza per progredire.

martedì 5 maggio 2009

Di zisko - lunedì ventisette

finalmente piove un cheeseburger al Blue Legume
Piove (come anche a Biella, e a Candelo ci si allaga la cantina).
Si batte Stoke Newington Church, ma gli appartamenti e le case che vediamo hanno qualche limite: nel raggiungerne faticosamente una entriamo in un parco cimitero.... decisamente molto inglese, e ci perdiamo.
Per ripararci e per fare il punto entriamo al Blue Legume dove la vetrina delle delizie ci impone una torta salata melanzane e feta e
un cheeseburger ricco di tutto.
Due case sono quasi giuste. Kam finisce il lavoro e viene a (ri)vederle con noi. Il verdetto però è con riserve, soprattutto da parte di Terry, l'avvocato che ci aiuta e che sulle macchie di umidità rilascia un "simply run away".
Torniamo a casa, e riprendiamo le trattative tra di noi. Per ora nessuna offerta sugli acquisti ma sappiamo che la nostra casa è lì e che presto busseremo alla sua porta.

lunedì 4 maggio 2009

Di zisko - domenica ventisei

un caffè sul tamigi a richmond e una cena thai
Domenica ci si riposa. Prima il flower market di columbia road, e mi infilo in un bookshop, al primo piano di una casa vittoriana... ecco pregusto un lavoro così e mentre velocemente guardo i dorsi dei libri penso che un giorno farò quello o a charing cross o in una libreria mia. Mati si ferma a fotografare due ragazzi che suonano in una angolo che sembra vagamente country: si vendono vestiti usati e busti marmorei. Se le foto fossero in bianco e nero renderebbero l'idea di un'atmosfera dickensiana, e mi pregusto il fatto che ci andrò da cittadino e non più da turista. Il duo di strada inizia a strizzare l'occhio a mati che non smette di fotografare. A piedi facciamo Brick Lane, dove come sempre entriamo nel supermercato di prodotti indiani, poi alla Whitechapel (dove mati fotografa un intero libro di paola pivi... il famoso leopardo tra i cappuccini), la district lane a aldgate east fino al capolinea richmond. Spesa da tesco e pic nic sul tamigi, una giornata di sole e vento fino all'arrivo dei Chana, che abbiamo conosciuto a candelo dove vengono in visita dei parenti due volte l'anno. Cena al thai cafè infine a casa chiacchierando di appartamenti e preparandosi per il rush finale.
(Richmond Cafè Thai Cuisine, 58 Hill Rise Richmond, t. 0208 9409562...si mangia bene e non si paga molto)

sabato 2 maggio 2009

Di zisko - sabato venticinque

finalmente Stoke
Una conversazione con Jonella, la ragazza che ci affitta l'appartamento, che ci consiglia Stoke Newtington Church road.
La strada è a soli dieci minuti a piedi da dove abitiamo, ma il burough non è più Islington, diventa Hackney. Due negozi di libri usati, una scuola ..... con un farmer market, con non solo produttori delle campagne inglesi, ma gli abitanti della zona, di vari provenienze, che vendono i loro dolci, i pani e qualche specialità tipica della loro cultura, the blue legume, un locale turco che fa degli ottimi cheesburgher e delle torte salate con la feta, insomma la nostra zona... e allora cristiana di nuovo si butta in tutte agenzie......, e fioccano appuntamenti: i prezzi sono più bassi che a Islington, e a quanto pare le scuole dell'area sono migliori... è la zona che piace a noi, quindi ammare Islington e via con Stoke Newington. Al ritorno da una giornata estenuante, portiamo la mati al luna park di Clissold Park, un'area verde con tanto di conigli selvatici e squirrel dovunque, lei finisce su una giostra... mati in the sky with diamonds. A casa dunque, dove continuo a sognare appartamenti o forse non li sogno nemmeno li mescolo tutti alla ricerca dell'ideale.